Odontoiatria genomica

Le cure basate sulla conoscenza del nostro genoma o DNA stanno attirando l’attenzione, specie per quanto riguarda la cura di malattie come il cancro. Sapere come siamo programmati e come possiamo essere riparati in maniera mirata e personalizzata rappresenta l’opzione ideale. Ma come sempre è meglio prevenire che curare. Cosa c’entra il dentista allora?
Attraverso l’esame della bocca, che vuol dire esame dei denti, delle mucose della lingua, dell’interno delle guance, della cute delle labbra e del funzionamento della bocca quando la si apre, si respira, si deglutisce, si possono comprendere  e scoprire, accompagnando l’esame con domande riguardanti la salute in genere,  a problematiche da affrontare con cure odontoiatriche altrettanto mirate o indicate come priorità rispetto ad altre, proprio sulla base di un approccio olistico in senso genomico.
La chiave di soluzione è la reimpostazione di un corretto stile di vita.
Questo riguarda l’alimentazione, l’igiene a partire da quella della bocca, l’eliminazione di abitudini viziate, fumo e alcol, controlli ed esami che possano aiutare il paziente a recuperare il benessere generale ed orale. Le malattie della bocca sono fondamentalmente la carie e le gengiviti.
Le cause dipendono da eccessi zuccherini alimentari nel primo caso e da ereditarietà spesso accompagnata da cattivi rapporti col dentista, cure dentistiche condotte senza attenzione al mantenimento di una corretta igiene orale, fumo, alcol, diabete, ipertensione, cardiopatie, anemie e soprattutto intolleranze non conosciute. Cioè al lattosio e al glutine.
Si parla molto di ricomparsa del diabete nei bambini, di celiachia,di eczemi atopici, di stanchezza e rese scolastiche scarse, di necessità di sostegno, di gonfiori di pancia negli adulti… la medicina di base non sempre e non per colpa riesce  a seguire i pazienti in chiave preventiva. Dunque da parte dei medici specialisti in odontoiatria soprattutto, si può, per così dire, pretendere un approccio davvero comprensivo di una valutazione generale e l’impostazione, dopo eventuali approfondimenti, di uno stile di vita corretto e perciò indispensabile per il benessere di tutto l’organismo.
Da quando è stato mappato il genoma, studi nutrigenomici hanno valutato su campioni di pazienti sufficientemente ampi, e per ampi periodi di tempo, l’impatto della alimentazione sullo stato di benessere di tutto l’organismo, e hanno portato all’elaborazione di linee guida da impartire a tutta la popolazione indifferentemente. Fondamentale è l’eliminazione di cibi ritenuti salutari che sono invece non solo non necessari ma addirittura nocivi e perfettamente sostituibili. L’igiene orale periodica della bocca previene, nei diabetici, nei cardiopatici, negli ipertesi, nei fumatori, nei bambini con problemi allergici e respiratori orali, l’insorgere di problemi alla bocca ma anche aggravanti le malattie stesse presenti.La mia prima visita odontoiatrica prevede una consulenza a 360 gradi dello stato della bocca, del suo funzionamento, dei problemi di respirazione, deglutizione correlati nei bambini sia ad allergie e intolleranze, che a conseguente scarso sviluppo del palato. Esiste una terapia ortodontica cosiddetta morfofunzionale, con apparecchiature mobili agenti su entrambe le arcate, realizzate in silicone elastomerico brevettato che associo a logopedia ortodontica e ad una diversa alimentazione del bambino, specie nei soggetti cosiddetti atopici.
Negli adulti la perdita di equilibrio con conseguente comparsa di sintomi di malessere generale, sfumato dapprima, sempre più’ diffuso a vari organi o sistemi dell’organismo poi, riguarda comunque sempre un deterioramento delle funzioni vitali primarie, respirazione, deglutizione, masticazione, digestione, movimento. L’impatto negativo dell’ambiente, cibo scelto erroneamente, aria inquinata, sedentarietà e impossibilità di scaricare le tensioni col movimento e l’attività’ fisica, sono la reale causa delle principali cause di morte, malattie vascolari, infarto e ictus, e tumori. Ovviamente le dipendenze da fumo, alcol, sostanze stupefacenti, farmaci aggravano il quadro. Ma fondamentale è cambiare il carrello della spesa. L’ipertensione, il diabete, i tumori prima di manifestarsi acutamente hanno alle spalle anni e anni di stati alterati di funzione e di infiammazione. La bocca spesso rivela i segni di problematiche connesse a malattie latenti, e ancora una volta la visita odontoiatrica può contribuire a svelarne la presenza e la successiva terapia.
Ai miei pazienti adulti stressati sono solita praticare una igiene professionale completa e profonda, con addestramento a quella domiciliare corretta, con l’indicazione di linee guida per un’alimentazione in chiave nutrigenomica e, nel caso di tensioni muscolari interessanti la mascella, il collo e la schiena, specie in presenza di digrigna mento, serramento e apnee notturne, l’utilizzo di bite realizzati in modo da poter essere indossati anche durante il giorno, specie davanti al computer o anche durante l’attività sportiva.
Ovviamente anche questo approccio richiede la prescrizione di esercizi fisioterapici a casa.
Prendersi  cura di sè riprendendo il possesso di sè stessi, fisicamente e psichicamente, può avvenire anche grazie a un a vista della bocca. Un sorriso apre molte opportunità, ma nasce dal benessere provato da chi lo dispensa. La bocca e’la nostra porta di comunicazione col mondo e schiuderla per un controllo può rappresentare il primo passo per potersi sentire più tranquilli anziché ansiosi, e più sicuri nei rapporti con gli altri.